Ieri alle 20:54 (ora italiana) Insight, il lander della Nasa è atterrato sul Pianeta Rosso.

È il 15° veicolo che si posa su Marte, il primo ad arrivare ricordiamolo fu il sovietico Mars 2 nel 1971. Anche l’Italia ha avuto un ruolo importante in questa missione, oltre ad aver fornito molte parti tecnologiche all’Insight che ricordiamo sono state fornite dall’Agenzia spaziale italiana (Asi), l’Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn), l’Istituto di Astrofisica (Inaf) e dall’industria, con Leonardo.

Piero Benvenuti, il commissario dell’Asi, ha inoltre chiarito che il rover collocherà nel suolo marziano un sensore per i movimenti sismici che permetterà di capire meglio come funziona – e studiare al meglio –  il sottosuolo del pianeta.

Sicuramente nuove notizie ci saranno fornite nei prossimi giorni. Ma una cosa è certa: è iniziata una nuova avventura su Marte per la Nasa.

Alessandro Rimaudo

Alessandro Rimaudo

33 anni, fin da bambino mi sono appassionato a cartoni, anime, giochi, videogiochi, film e serie TV e da allora questa passione non mi ha più abbandonato. Grazie alla gente che ho incontrato lungo il mio percorso e confrontandomi con loro, ho capito che questa cultura può essere alla portata di tutti e che la fantasia e la creatività possono davvero fare la differenza in ognuno di noi.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli