Giarratana. La  cipolla di Giarratana ai più alti livelli nella cucina italiana. In occasione della cerimonia di avvicendamento dello chef de cave della casa di champagne “Dom Perignon”, uno dei piatti preparati per il menù curato dai fratelli Cerea conteneva questo pregiato frutto delle campagne della Perla degli iblei: il risotto con crema di cipolla Giarratana affumicata e gambero di Sanremo. La serata si è tenuta nei giorni scorsi al 47esimo piano della Torre Allianz di Milano. C’era, quindi, un pezzo di Ragusa alla cena che Icon e Dom Pérignon hanno organizzato in onore di due eventi di grande valore per la casa: la presentazione del Dom Pérignon Vintage 2008 e la celebrazione di un passaggio di testimone, quello tra Richard Geoffroy, Chef de Cave di Dom Pérignon degli ultimi ventotto anni e Vincent Chaperon, il suo successore che inaugurerà un nuovo ciclo col 2019 appena iniziato.

Lo scintillio della serata milanese è stato solleticato dalle bollicine del Dom Pérignon 2008 che accompagnava spaghetti di tonno con bagna cauda e crumble di pistacchi a cui hanno fatto seguito prima il 2003 servito, per l’appunto, con risotto con crema di cipolla Giarratana affumicata e gambero di Sanremo, poi il Dom Pérignon Rosè connubio perfetto con il moro antartico con amatriciana e granita di parmigiano. Un grande piacere e un onore per il sindaco del centro montano, Bartolo Giaquinta, che ha confermato: “Giarratana è stata ancora una volta protagonista di gusto e prestigio internazionale”.

Fonte: La Sicilia

Alessia Cataudella

Alessia Cataudella

Direttore responsabile di 97100 Magazine

Visualizza tutti gli articoli

Articoli