Care lettrici di 97100, inauguriamo oggi uno spazio dedicato alla bellezza! Ed apriamo con una bella responsabilità, visto che oggi è una giornata importante per chi si ama, quindi proveremo a trovare qualche consiglio adatto alla festa degli innamorati. A voi tante beauty tips per il vostro corpo, ma anche qualche suggerimento per rendere la vostra serata ancora più speciale.

Parleremo innanzitutto di skincare perché, parliamoci chiaro, è impossibile ottenere un make up perfetto se prima non abbiamo coccolato la nostra pelle con le giuste tecniche e prodotti. La prima regola per essere sempre al top è mantenere un buon livello di idratazione. Da esperto del make up, mi trovo spesso a parlare con molte ragazze che mi dicono che la loro routine di bellezza è letteralmente acqua e sapone, un velo di  fondotinta e via, pronte per la giornata. Bene, io amiche uso molti più prodotti di voi, il mio bagno sembra la succursale di una profumeria e, ovviamente, le dipendenti delle profumerie mi adorano (perché lascio loro metà del mio stipendio…) ma questa è un’altra storia.

Chi di voi conosce la tecnica ”Saho’‘? E’ una scoperta che ho fatto lo scorso anno durante uno dei miei viaggi: parlando con una stylist del più e del meno, lei mi racconta che durante gli scatti dell’ultima collezione per il brand dove lavora in Giappone ha scoperto questa tecnica innovativa di skincare e, ovviamente, io non potevo tenerla solo per me, vediamo nello specifico di cosa si tratta. Saho è una tecnica giapponese di cura della pelle fatta di gesti in sequenza in grado di riattivare i meccanismi rigeneranti e curativi della pelle. Si consiglia di fare un Double Cleansing e Double Application tutto doppio per una pelle fresca e che respira.

Perchè effettuare un doppio cleaning? Si consiglia di usare due prodotti diversi: il primo può essere un olio o un’acqua micellare per rimuovere impurità ed eventuali residui di make up e, subito dopo aver lavato il viso, è utile usare un sapone delicato per rimuovere le cellule morte e detergere in profondità la pelle. Stessa cosa con l’applicazione delle creme: prima usate una lozione per il viso da una texture più leggera (aiuta a preparare la pelle idratando le cellule epidermiche  preparandole a ricevere trattamenti successivi) e, dopo, procedete con la seconda applicazione tipo un siero o un emulsione, per dare alla pelle un aspetto più sano e vitale.

Concludo con qualche consiglio da considerare, per così dire, un extra! Per San Valentino vi raccomando di risvegliare tutti i  sensi del vostro amato.

Olfatto: andate di profumo su tutto il corpo, sopratutto sui capelli se li avete lunghi. Io vi segnalo il nuovo Poison Girl Unexpected di Dior con le sue note golose di arancia sanguinella, il pizzico piccante dello zenzero e fava tonka vanigliata.

Vista: preparate uno scrub labbra con miele e zucchero e, dopo, stendete per un rossetto o una tinta del colore che preferite (mi raccomando deve essere a lunga tenuta e a prova di baci!).

Udito: preparate la giusta colonna sonora.

Tatto: avete già visto i collant di Calzedonia effetto parigina con intreccio? Al tocco sembrano seta.

Gusto: il cocktail della passione proposto per questa sera è il seguente. Spolverizzate nel bordo di una coppa Martini del cacao in polvere mixato a del peperoncino rosso, in un pentolino scaldate una tazza di latte, con 50g di cacao in polvere, 70g di Rum bianco, 200g di panna, 1 cucchiaino di miele e 40g di zucchero di canna, mescolate il tutto fino ad ottenere un consistenza cremosa, versate sulla coppa Martini e stupite la vostra anima gemella con questo magico filtro d’amore.

Beauty tips del 14 Febbraio: non avete avuto il tempo per il correttore e vi ritrovate delle borse enormi sotto gli occhi? Lasciate perdere gli impacchi con le fette di cetriolo. Aprite il freezer, prendete due cubetti di ghiaccio e avvolgeteli in un panno. Teneteli poggiati sulle palpebre per 2 minuti (questo trucco lo usano molte modelle prima di andare ai casting quando si alzano presto e viaggiano).

In bocca al lupo per la serata… E ricordate, se non riuscite ad amare voi stesse, come farete ad amare qualcun altro?

Nick Giarra

Articoli