Cari amici di 97100, chi ha detto che giocare non è adatto ai grandi? È tempo di far decadere alcuni “preconcetti”. Anni fa insieme a mio cugino, Dario Guastella, abbiamo studiato in prima persona, attraverso ricerche universitarie e varie relazioni pubblicate da esperti psicologi, i benefici del gioco da tavolo su adulti e bambini:

  • Memoria e capacità cognitive
  • Riduzione dello stress
  • Sviluppo di empatia
  • Rapporti sociali
  • Controllo dell’impulsività
  • Contrasto alla depressione
  • Migliora livello di concentrazione e attenzione
  • Riduzione della pressione sanguigna
  • Stimolo del sistema immunitario
  • Rallentamento del processo di invecchiamento mentale.
  • Per i bambini – Sviluppo del pensiero critico
  • Per i bambini – Concetto di vittoria e sconfitta

Ora, secondo la Baylor University, possiamo affermare con certezza che chi è fortunato nel gioco è fortunato pure in amore. Una coppia che gioca insieme rilascia l’ossitocina ovvero l’ormone dell’amore, incrementando la cosidetta “affinità di coppia”. Ma ora cerchiamo di capire meglio come hanno svolto l’esperimento e le loro deduzioni. Per l’esperimento il team ha coinvolto 20 coppie dai 25 ai 40 anni. Le coppie sono state coinvolte in 2 diverse attività, ovvero giochi da tavola e pittura della durata di 60 minuti ciascuna. Il connubio tra questi 2 hobby richiama la fiducia reciproca e l’attrazione sessuale.

Le “cavie” hanno provato diversi giochi da tavolo dai classici come gli scacchi, il domino e il Monopoly, ai giochi di carte fino ad arrivare ai giochi da tavolo più complessi e moderni, ai rompicapo e alcuni giochi di parole. Le coppie che giocavano ai giochi da tavolo interagivano di più, o perché stavano comunicando scelte e strategie, o perché erano in competizione, maggiore era l’interazione maggiore era il rilascio di ossitocina. Questo invece il risultato della seconda attività: le coppie che dipingevano, grazie alla fantasia e all’immaginazione, hanno interagito con molta complicità, rafforzando e migliorando il loro legame.

Quindi cari innamorati, da oggi regalatevi dei giochi da tavolo e magari per unire l’utile al dilettevole regalatevi quelli che hanno delle miniature da pitturare. E chi lo sa, magari dopo aver raggiunto lo scopo finale del gioco, vi concederete il giusto premio… Perché si sa che le plance dei giochi sono portatori sani di emozioni.

Alessandro Rimaudo

Alessandro Rimaudo

33 anni, fin da bambino mi sono appassionato a cartoni, anime, giochi, videogiochi, film e serie TV e da allora questa passione non mi ha più abbandonato. Grazie alla gente che ho incontrato lungo il mio percorso e confrontandomi con loro, ho capito che questa cultura può essere alla portata di tutti e che la fantasia e la creatività possono davvero fare la differenza in ognuno di noi.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli