E se si tornasse indietro di qualche secolo per sorbire un gustoso tè, parlando di letteratura?

Impossibile? Per noi di Polisportiva S.M.Ar.T. 3E non lo è, anzi è già un appuntamento concreto e reale. LetTèratura è un progetto culturale e artistico che nasce con l’intento di riunire gli appassionati di letteratura, di tè, di cultura e tutti coloro che desiderano nuovi eventi culturali a Ragusa.

Cos’è dunque? Un appuntamento unico? No, LetTèratura è un cartellone di incontri letterari, teatrali, musicali che hanno luogo una volta al mese, a Ragusa, nella affascinante location della Casa Museo del maestro Appiano, a Ragusa Ibla. Iniziato a maggio del 2018, ogni mese si sceglie un tema diverso, come quello del tempo, o delle donne nella letteratura europea, fino a toccare i nostri poeti locali (tra i tanti Serafino Amabile Guastella, Giuseppe Bonafede). Il numero dei partecipanti è limitato, per garantire massimo confort visti gli spazi piccoli della sala, e si raggiunge il numero massimo di 25 partecipanti.

Il pubblico sarà allietato dal reading di brani letterari scelti e recitati dagli attori Giosè e Nando Chessari, dalle note del pianoforte suonato dal maestro e musicoterapista Gianfranco Chessari e dalla voce del soprano Carmela Cascone. Oltre alla fame di cultura, il pubblico potrà saziarsi con una degustazione di prodotti dolciari locali, accompagnati da una selezione di tè diversa. Ogni mese il tema dell’incontro cambia e il pubblico potrà interagire, portando libri letti, condividendo citazioni o le proprie riflessioni sul tema. Oltre a sfogliare i grandi tomi della letteratura italiana, si toccano le pagine letterarie europee, citando grandi nomi della letteratura francese, inglese, spagnola. I due attori ragusani, avendo conseguito gli studi presso la Struttura didattica speciale di Lingue e letterature straniere di Ragusa Ibla, sono lieti di recitare brani in lingua straniera. Ma quando ci si allontana nello spazio e nel tempo, è fondamentale ricordarsi delle proprie radici. Ecco che gli incontri di LetTèratura desiderano riproporre brani letterari degli artisti locali del passato. I testi recitati in un dialetto ragusano di fine ottocento, degli inizi del novecento o ancora più arcaico, ne fanno assaporare la poesia e la musicalità di quel linguaggio ormai distante dal nostro quotidiano ma che è patrimonio della nostra tradizione culturale ed è novità e tesoro per i turisti che vengono a visitare i nostri luoghi, le nostre tipicità, fino ad osservarne con lenti appropriate la nostra anima ragusana.

LetTèratura è dunque un’ottima proposta artistico-culturale da offrire ai turisti che in ogni stagione, specialmente quella primaverile e quella estiva, passeggiano lungo le vie di Ragusa Ibla, scattando qualche foto, gustando le nostre specialità culinarie. Perché dunque non proporre loro un tuffo sonoro e visivo nelle nostre antiche tradizioni letterarie e artistiche? Un tour guidato nella casa Museo del maestro Appiano, dove potranno ammirare la collezione di arredamenti e quadri d’epoca che conserva il maestro, per poi gustare una tazza di tè calda o fredda che essa sia, dei biscotti, e dei brani recitati in italiano, e in dialetto ragusano che sapranno regalare loro un bellissimo souvenir di quella vacanza tutta iblea.

Giovedì 28 febbraio, in occasione del giovedi grasso, si è svolto l’incontro dedicato al Carnevale della Contea di Modica. Il pubblico ha potuto gustare la lettura di filastrocche, proverbi, racconti in dialetto ragusano di fine ‘800 scritti da poeti locali, e brani musicali della stessa epoca tramandati da generazione in generazione. L’esibizione era corredata da immagini d’epoca di una società ragusana passata che continua ad esistere solo nei ricordi e nelle testimonianze artistiche che rimarranno eterne a patto che vengano trasmesse e condivise nelle epoche future. Vi aspettiamo giovedi 28 marzo, alle 19.30 presso la casa Museo Appiano – Ragusa Ibla, con un nuovo appuntamento di LetTèratura. Il tema sarà la primavera nella letteratura italiana e straniera. Per partecipare come pubblico è importante prenotarsi qualche settimana prima. Per info e costi biglietto, contattare il 3343623851.

Giosè Chessari

Articoli