Si è svolto ieri mattina un seminario sul tema “Educazione alimentare, le proprietà nutrzionali del pesce azzurro” che fa parte delle numerose attività del progetto “Il pesce azzurro e I prodotti tipici degli Iblei nella dieta mediterranea”. Il seminario, tenuto dalla biologa nutrizionista Anna Roccaro, si è tenuto all’interno della kermesse dedicata all’enogastronomia e al territorio MedinFood, una vetrina di richiamo nazionale e internazionale. Pesce azzurro, le sue mirabolanti proprietà benefiche per la salute e dieta mediterranea gli argomenti su cui l’esperta si è soffermata nel corso del suo articolato intervento. Il progetto, presentato dall’istituto statale Marconi di Vittoria in collaborazione con Logos Società Cooperativa, è stato finanziato dal dipartimento dell’assessorato regionale per lo sviluppo rurale e della pesca mediterranea, nell’ambito della misura 5.68 del bando Po Feamp. Hanno portato i saluti il dottor Salvatore Cataldi, dirigente dell’ufficio territoriale dell’assessorato regionale per lo sviluppo rurale e della pesca mediterranea e la dottoressa Alessia Gambuzza per la Logos.

“Il pesce azzurro è ricco di omega 3, importanti acidi grassi polinsaturi – ha spiegato la dottoressa Roccaro agli studenti – e interviene positivamente sulle patologie cardiovascolari ed è altrettanto ricco di vitamina A e D, importanti per l’osteoporosi, e di molti sali minerali, come potassio, sodio, magnesio e fosfofoto che è l’energizzante del nostro cervello. La dieta mediterranea ci consente di abbinare al pesce diversi alimenti: ortaggi, verdura e frutta, tutti ricchi di vitamine e sali minerali, nonché di fibre. Elementi importanti per prevenire l’insorgenza di patologie vascolari e diabetiche in quanto le fibre permettono un assordimento del glucosio più lento”.

“Il pesce azzurro è un tesoro che spesso non sappiamo di avere. Con la sua assunzione si possono prevenire le maggiori patologie diffuse. Parliamo di prevenzione primaria che è quella che effettua un soggetto sano e che ottimizza le sue condizioni di salute. Ma è un toccasana anche per soggetti affetti da patologie grazie alla ricchezza di omega 3”, ha concluso la nutrizionista parlando alla platea di studenti dell’istituto Marconi.

Articoli