Cari amici di 97100, oggi è possibile creare opportunità e ridare fiducia al nostro futuro, a partire da subito; questo è il messaggio che i docenti e i ragazzi di Formability Academy – scuola di formazione nata all’interno dell’omonima azienda ragusana di comunicazione e formazione – con la speciale partnership di JM English, hanno lanciato con “DigitUp”. Un interessantissimo evento che giovedì scorso 6 Giugno, nella splendida location di Poggio del Sole Resort, ha visto coinvolti studenti, professionisti e imprenditori per discutere di lavoro, delle sue trasformazioni, di come sia possibile posizionarsi al meglio per potenziare il proprio metodo di impresa e avere successo, con la conoscenza di virtuose realtà siciliane, nazionali e internazionali che danno testimonianza e concretezza a “svolte” belle, resistenti ed efficaci.

Le parole chiave sono state innovazione e creatività!

Con il contributo fotografico di Andrea Puglisi e di Gianluca Todaro, a moderare l’evento è stato Simone Digrandi, uno dei quattro fondatori di Formability e docente academy di sviluppo personale, che ha inaugurato la scena spiegando come il lavoro sia cambiato nel tempo e di come questo cambiamento è percepito da chi lo vive e da chi semplicemente lo vede; parole che sono state rappresentate simpaticamente e teatralmente dai ragazzi dell’Academy che, emozionatissimi, si sono impegnati al massimo per la buona riuscita dell’evento. A seguire Salvo Scribano, responsabile Formability Academy e docente, ricordando il valore aggiunto che può essere acquisito attraverso la formazione nel digitale: essa può preparare un giovane a diventare una di quelle risorse preparate attualmente molto ricercata dagli imprenditori.

E’ poi stata la volta degli interventi dei corsisti Academy di quest’anno: Giuseppe, Vincenzo e Flavia ci hanno raccontato dei pre-concetti di oggi riguardanti i “nuovi lavori”, di come, nel confronto fra generazioni, emerga ancora una certa e vana speranza verso il buon caro e vecchio “posto fisso”, ma non è nostro compito provare a diventare i “Checco Zalone” della situazione, esattamente come ci hanno spiegato a seguire Daniela, Giulia, Rossana, Alessandro e Simone: con i loro speech pieni di riflessioni, hanno fatto capire una cosa fondamentale: l’innovazione nel digitale permette da un lato la nascita di nuove professioni, e dall’altro a qualsiasi professione o azienda di rilanciare in maniera efficace la propria produzione e i propri servizi, riuscendo a raggiungere le giuste fette di mercato. In altre parole, innovarsi per “rompere gli schemi”.

Subito dopo ha preso la parola Orazio Emmolo, responsabile produzione Formability e docente Academy, parlando di come oggi, per una qualsiasi realtà imprenditoriale che voglia rinnovare il suo modo di “fare impresa”, essere presenti sul web significhi affidabilità e credibilità e per questo occorre una buona strategia di lavoro digitale dove un ruolo determinante è giocato dai social, esattamente come ha spiegato meglio Federico Boscarino, social media strategist Formability ed anche lui docente Academy, che ha evidenziato l’impressionante crescita dei social negli ultimi anni ed il vantaggio che possono trarne le aziende, sebbene per farlo occorre “logica” poichè non si tratta di postare casualmente o semplicemente dei contenuti. Formazione ed informazione sono la combinazione ideale per il potenziamento delle competenze, non soltanto nell’approccio con il mondo web e social, ma in tutti i vari ambiti lavorativi poichè ad oggi cari lettori questo è il modo per attuare un cambiamento di mentalità e fare la diffenza.

Questo, insieme alla “proiezione verso il futuro” e alla scoperta delle nostre capacità, diventa il mix perfetto per aiutarci a proporci in una terra dove è possibile restare e reinventarsi: concetto rafforzato dall’On. Orazio Ragusa, parlamentare regionale e presidente della Commissione Attività produttive, presente all’evento anche per una ragione tutta particolare: i creatori dell’Academy, qualche mese fa, oltre ad aver ricevuto il patrocinio dell’ARS, avevano avuto l’idea di farsi audire dalla commissione parlamentare per lanciare un segno e un messaggio – positivo – preciso alla deputazione regionale. Per questo ha avuto il piacere di esserci ed elogiare Formability per le virtuose realtà da essa create.

Oltre la comunicazione digitale, preziosa è la conoscenza della lingua inglese per essere una risorsa veramente spendibile e competitiva nel mercato del lavoro e questo ce lo ricordano gli amici di JM English che offrono una preparazione variegata ed eccellente. Chi conosce le lingue ha una marcia in più e una capacità sicuramente più versatile di muoversi, adattarsi e guadagnare; significa essere cittadini del mondo partendo dall’essere cittadini della nostra terra, la Sicilia. Questo ce lo insegna bene Giuseppe Flamingo, gelatiere-imprenditore di “Don Peppinu” che, partendo da Modica, ha portato molto in alto il gelato siciliano dandoci la straordinaria possibilità di poter gustare le sue delizie “Made in Sicily” in numerose città italiane dove ha aperto le sue gelaterie, fino ad arrivare negli Stati Uniti, a Miami. Mastro Flamingo è un esempio e una testimonianza visibile di come sia possibile investire sul proprio territorio e per il territorio creando una realtà fresca, moderna, soprattutto invitante, capace di attarre e incuriosire. Allo stesso modo, anche Giuseppe Cardello di “La Luce”, una delle aziende che ha sposato come partner il primo anno di vita di Formability Academy, ha rappresentato una testimonianza su come un’azienda storica ragusana elegante e all’avanguardia possa usare le nuove tecnologie per innovare efficacemente la propria comunicazione.

DigitUp è stato un grande momento di scambio e formazione ma, soprattutto, di rivelazione per tutti i presenti; grazie alla partecipazione di tanta gente è diventato un incontro motivante con messaggi forti e chiari: ciò che serve nelle realtà lavorative di oggi infatti, oltre la volontà di fare, sono l’aggiornamento continuo e la disponibilità a reinventarsi continuamente poichè saper scommettere sulle proprie forze è l’unico modo per diventare reali eccellenze, capaci di chiamare e richiamare attenzioni valide e fruttuose.

Rita Spagnolo

Rita Spagnolo

Assistente sociale e studentessa del corso di laurea magistrale in Pubbliche amministrazioni dell'Università degli Studi di Catania.
Creare una realtà sociale nuova per l'ascolto e la soluzione dei problemi è il primo di una lunga serie di sogni.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli