Col caldo di questi giorni che ci ha colti all’improvviso iniziamo a dover fare i conti con capillari fragili e gambe che a fine giornata sembrano dei salvagenti ambulanti. Nella maggior parte dei casi la genetica non gioca a nostro favore, per cui se avete in famiglia qualche parente diretto che ne soffre è molto probabile che anche a voi sia toccata questa sorte!

Ironia a parte vediamo 5 semplici gesti per far fronte a questa spiacevole condizione, che se trattata nella maniera opportuna puó rallentare la sua progressione e farci sentire più “leggeri”.

  1. Restiamo ATTIVI! Cerchiamo di non passare troppe ore seduti o viceversa troppe ore in piedi, così facendo attiveremo la circolazione degli arti inferiori più facilmente;
  2. Indossare calze a compressione graduata: ne esistono di diverse tipologia a vari gradi di compressione, ormai in commercio se ne trovano anche di tipo elegante e in vari colori;
  3. Assumere un integratore naturale a base di polifenoli e antocianine in maniera costante, questo ci aiuterà a migliorare il tono vasale, rafforzando le pareti dei vasi sanguigni. Ecco alcuni esempi dalla natura: centella, rusco, vite rossa, amamelide, mirtillo.
  4. A fine giornata fare un delicato massaggio alle gambe, tenendole sollevate, con un gel rinfrescante. I movimenti devono essere dal basso verso l’alto per migliorare il ritorno venoso;
  5. Dormire con un cuscino sotto alle gambe nei casi più gravi non precedentemente trattati
Roberta Latifi

Roberta Latifi

Farmacista e a breve nutrizionista, penna di salute e benessere per 97100. La dott.ssa Roberta si dedica al suo lavoro promuovendo modelli di prevenzione della salute umana sulla base delle più aggiornate scoperte scientifiche, somministrandole in una rubrica ricca di spunti e curiosità.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli