Dal 19 al 21 settembre, a Catania, avrà luogo Etnabook, il primo Festival Internazionale del libro e della cultura organizzato dall’associazione culturale NO_NAME. L’evento sarà ricco di incontri, presentazioni di libri, mostre, proiezioni, anteprime, un laboratorio di scrittura, il contest “Un libro in una pagina” ed il concorso letterario “Etna Book – Cultura sotto il vulcano”, con premiazione prevista durante la serata di gala. A presiedere la giuria tecnica del concorso letterario, personaggi del mondo dell’editoria e della cultura nazionale e internazionale: Sal Costa (autore e produttore di testi musicali), Nunzio Famoso (docente dell’Università degli Studi di Catania), Salvatore Massimo Fazio (scrittore, filosofo e psicopedagogista), Maria Teresa Papale (giornalista), Milena Privitera (autrice e giornalista), Debora Scalzo (scrittrice e sceneggiatrice cinematografica) e Samantha Viva (autrice e giornalista). Sarà possibile partecipare al Laboratorio di scrittura la cui durata sarà di tre giorni, per un totale di sei ore. La tematica del Festival, scelta dal direttivo organizzativo sarà l’antifascismo: un atto tanto importante quanto contemporaneo che si pone come perno per una nuova ed incisiva azione culturale. Le parole hanno il potere di creare emozioni e, di conseguenza, anche paure. Perciò, è necessario fondare presidi culturali i cui linguaggi possano produrre fiducia, speranza, conoscenza e libertà. Etnabook nasce con l’idea, la voglia e l’ambizione di perseguire principi di condivisione di idee e di spazi attraverso la potenza espressiva ed evocativa dei libri, ma anche dei luoghi a essi consacrati: librerie e biblioteche. I tanti incontri con autori, editori, librai, studenti e appassionati saranno uno stimolo per dialogare, riflettere ed impegnarsi tutti insieme per la tutela e la salvaguardia dei valori democratici. Urge fidarsi del potere dei libri, quelli utili, quelli che fortificano con le loro riflessioni ciò che appare debole, affidandosi al potere della letteratura.  Ad anticipare l’evento,  venerdì 13 settembre, alle ore 18.30, presso il Museo Storico del Carretto siciliano di Aci Sant’Antonio (Via Vittorio Emanuele 120) avrà luogo la presentazione del romanzo  dal titolo La logica della lampara della scrittrice catanese Cristina Cassar Scalia, edito da Einaudi. L’evento è organizzato in collaborazione con il comune di Aci Sant’Antonio e della libreria Mondadori di Piazza Roma, Catania.

Di seguito i semifinalisti delle sezioni A-B e i finalisti della sezione C e della sezione Booktrailer.

Semifinalisti Sezione Poesia

Silvia Buda, Giusy Sugi, Carmela Giarratana, Michele Nigro, Gianluca Stival, Fabiana Muni, Giuseppe Gaudino, Fabrizio Leoni, Giovanni Macrì, Maria R. Marcenò, J. A. Tirotta, Marta Limoli, Giovanni Bottaro, Caterina Carbone, Chiara Scerba, Gabriele Dell’Aria, Domenica Blanda, E. M. Romano, Filippa Sposito, Francesco Rizza, Gianni Spiaggia, Giovanna Contrino, Giulio Andò, Giuseppe La Rocca, Salvatore Canto, Filomena Lombardo, Giovanni Sollima, Vanessa Leonardi, M. A. Sansalone, Pietro Zingale, Salvatore Di Dio, Carlotta Bonadonna, Giuseppe D’Agrusta, M. Cirafici, M. E. Randazzo, Francesca Vinci.

Semifinalisti Sezione Narrativa/Saggio

Ai piedi di sua maestà – Agata Bonanno;

Vivere la parentesi – Nadia Beber; Il tappeto

– Vincenzo Baldi; Alice è tornata nel Paese delle Meraviglie – Antonio Agosta;

Avrei voluto parlarti di me – Daniela Trovato; Faccia di luna – Fabiana Muni;

Il comodino metaforico – Fabiana Muni; Vincerai il premio Nobel – Marco Coppelli;

Liberaci dai nostri mali – Katya Maugeri; Sangue criminale – Giovanni Macri’;

Notturno veneziano – Angelo Coco; La lettera di Emma – Salvatore Varsallona;

La strada verso il traguardo – Silvia Turello; Un angelo in blu – Gianni Gravina;

Vita in frantumi – Cateno Tempio; I cocci del mio alfabeto – Filomena Lombardo;

Vite bisestili – Enrico Inferrera; Palazzi e nobiltà – Salvatore Bella; Le ragioni del cuore – Anastasia Gambero;

Rebel – Danila Trapani; #Vadoinerasmus – Antonio Morelli;

La rampicante – Davide Grittani; Con il vento a favore – Roberta Capriglione;

Ippoparty – Francesco Gianino; Ufficio salti mortali – Enrico Morello;

Il tango dei topi di fogna – Dario Snaidero; La breve vita del sole nascente – Dario Snaidero;

Non sempre la fortuna si chiama Fortunato – Giusy Africano; Non sarà mai una dea – Grazia La Paglia;

L’ombra del naviglio – Gabriele Macchiarella; Quattro archi sul mare – Alessandra Alioto;

Verginità rapite – Ismete Selmanaj Leba; Quasi quasi resto – Manuela Tacconi;

Medusa L’arte di un furto – Floriana Currao; La sindrome della trasfigurazione

– Maria Costanza; Dopo il buio – Merilia Ciconte; La scatola dei cioccolatini

– Mariacristina Di Pietro; Io e Alda Merini – Eleonora Giovannini;

Blu stanzessere – Roberta Zanzonico; Dalla parte opposta – Valerio Vigliaturo;

Ego e libido – Pee Gee Daniel; Il diwan rosso – Placido Petino;

Oltre gli sguardi – Rossella Campisi; Il venditore di uova rotte – Clemente Cipresso;

L’ora meridiana – Paolo Musa; Il postino di Mozzi – Fernando G. Castanar.

Finalisti Sezione Un libro in una pagina

Enrico Inferrera, Oltre il sipario; Carlotta Bonadonna, Il glicine della memoria; Angela Longo, Margherite tra i libri; Pietro Zingale, Magia; Giuseppina Crispi, Costanza e il mare.

Finalisti sezione Booktrailer

Magnolia – Hearts On Fire, Alice Dc; Anam – Il Viaggio, Giuseppe Spampinato; Il Tappeto, V. Giuseppe Baldi;Estelle, Massimo Piccolo; Tangue. La Lingua Del Tango, Marta Limolì.

Eleonora Orfanò

Eleonora Orfanò

Laureata nel 2016 presso l’Accademia di Belle Arti di Catania in Comunicazione e Valorizzazione del patrimonio artistico contemporaneo, partecipo parallelamente a corsi e workshop inerenti il settore artistico-culturale. Ad oggi frequento il corso di laurea magistrale in Storia dell’arte e beni culturali, presso l’Università degli Studi di Catania continuando a coltivare i miei svariati interessi.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli