Sport & Motorsport

Marina di Ragusa – Acr Messina: il finale è 0-1

Il Marina di Ragusa cede in casa all’Acr Messina al termine di una gara dai due volti. Ospiti a lungo  padroni del campo nel primo tempo a parità di uomini, superlativo il Marina di Ragusa nella ripresa dieci contro undici.  Il tecnico ospite ha cercato di arginare i ragusani mettendo dentro un centrocampista per una punta ma il pallino è rimasto ai locali anche se il risultano nonostante le tante azioni d’attacco non è mutato. A decidere il derby isolano è stato l’italo argentino Ott Vale bravo a colpire di testa su punizione di capitan Crucitti. Lo stesso centrocampista ex Siracusa poco prima aveva colpito la traversa con un bolide da fuori area.  Il Marina di Ragusa ha chiuso la contesa con quattro attaccanti ma Avella è stato bravo e dare di noi ai padroni di casa.
Il tecnico del Marina Salvatore Utro è amareggiato per la sconfitta ma sereno. “Ai ragazzi non posso rimproverare nulla – afferma Utro – anche questa volta la gara è stata decisa da episodi. Abbiamo subito goal su calcio piazzato. In questo inizio di torneo abbiamo affrontato tutte squadre di vertice giocandoci le gare senza essere travolti. Contro l’Acr Messina abbiamo giocato forse la migliore gara dall’inizio della stagione e spiace non avere portato a casa almeno il pareggio. Avevo deciso di puntare su Gioia per rafforzare il centrocampo e fino al goal avevamo controllato bene anche se loro in avanti hanno giocatori importanti. Quando siamo rimasti in 10 ho dovuto togliere un attaccante bravo sotto porta come Mistretta per riequilibrare il centrocampo. Mi spiace per Domenico ma in quel frangente mi serviva Iannizzotto per cercare di sopperire all’assenza di Gioia. Volevamo contenerli per poi uscire nel secondo tempo”.