Dopo la sosta forzata per il forfait del Milazzo per il Ragusa domenica scontro di cartello a Rosolini, una delle squadre più in forma del momento, sconfitta sul campo del Sant’Agata di domenica a parte. “Per quanto riguarda la gara saltata con il Milazzo – sottolinea il diesse azzurro Emanuele Merola – dispiace che accadano queste cose. Devo dire che è il lato negativo del calcio. Si aspetta il sabato e la domenica per giocare, per dare soddisfazioni agli sportivi, ai tifosi, agli stessi ragazzi che si impegnano durante la settimana per puntare al massimo e poi succede che non si possa disputare il match. E’ chiaro che, per quanto ci riguarda, vorremmo sempre affrontare queste partite ad armi pari. Dispiace davvero quello che è accaduto a Milazzo, trattandosi di una piazza storica e di una grande città. Merola, poi, si sofferma sul match di domenica a Rosolini. “Sarà una vera e propria battaglia sportiva – continua – affronteremo una delle formazioni più forti del torneo, che ha realizzato parecchi punti, con un organico importante e un allenatore di categoria. Per quanto ci riguarda, dovremo cercare di fare del nostro meglio”. Tra pochi giorni si riapre il mercato. Le intenzioni della società azzurra? “Saremo vigili – continua il diesse – se sarà necessario faremo qualche ingaggio. Per me sarebbe già importante riconfermare questo organico che ha fatto moltissimo e che, non a caso, si trova in testa al torneo. Vedremo quali saranno le opzioni da valutare per quanto concerne l’arrivo di nuovi elementi. Se indispensabile, siamo pronti a intervenire per rafforzare ulteriormente il gruppo”.

Articoli