Un interessante ciclo di incontri ha avuto luogo in queste ultime settimane presso il centro diurno per anziani “Francesco Tumino” di Ragusa. Dalla collaborazione tra ASP 7, LILT, AIAD e il comune di Ragusa è nato “La salute dell’anziano – percorso sul benessere dell’Over 64enne”, serie di pomeriggi fatti di formazione ed informazione. Tanti i temi trattati con professionalità ma anche tanta semplicità dai medici ospitati per questa occasione. Svariate le tematiche toccate, tutte ovviamente con un particolare focus su chi ha passato i 64 anni, limite oltre il quale si rientra nella categoria ISTAT denominata “giovani anziani”. Alimentazione, stili di vita, attività fisica, sessuologia e dipendenze sono stati al centro di veri e propri dibattiti con i presenti sempre pronti a fare domande per soddisfare le proprie curiosità.

Ma non di sole lezioni teoriche si è trattato. I soci e non del centro diurno hanno anche avuto a che fare con l’uso diretto di defibrillatore e manovre di disostruzione con l’utilizzo di un manichino di addestramento. L’incontro conclusivo svoltosi questo martedì ha trattato un tema di particolare rilevanza per la persona, anziana o meno: solitudine e depressione. Due problematiche serie che devono essere riconosciute e prevenute già dalle primissime battute della loro comparsa. Come? Frequentando luoghi come il centro diurno, ad esempio, o provando a fare volontariato, seguire un corso di ginnastica dolce piuttosto che di inglese. Oppure adottando un cucciolo, elemento che porta in casa sicuramente affetto e compagnia.

Mantenere un corpo ed una mente attivi permettere infatti di vivere bene e più a lungo ogni attimo della vita. Magari, con un sorriso.

Michael Cabibbo

Michael Cabibbo

Ragusano, 29 anni, laureato in agraria. Amante della natura, degli animali e dei viaggi, la maggior parte dei quali sono di fantasia. Cerco di non prendermi mai troppo sul serio.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli