Il mese di dicembre è sempre un’opportunità per cercare qualcosa nei negozi o vedere qualcosa di nuovo. Nasce così l’idea di “Dischiusi”, piccoli Sketch teatrali e artistici che riaprono i negozi chiusi del centro di Ragusa, per la precisione i locali in via Roma 135, 151, 162/164, 165, 167/169.

Gli sketch, della durata di circa 10/15 minuti massimo, inizieranno dalle 18:00 fino alle 21:30 nei fine settimana di questo mese. A partecipare a questa interessante e coinvolgente iniziativa tre compagnie/laboratori teatrali di Ragusa.

La prima compagnia ad iniziare sarà “L’Arte della Scena” di Massimo Leggio nei giorni del 13, 14 e 15 dicembre con Valentina Cannizzo, Tiziana Cappuzzello, Alessia Gurrieri, Irene La Rosa, Matilde Masaracchio, Giulia Massari, Maurizio Modica, Francesca Morselli e Matteo Tomasello. Ecco i nomi dei singoli spettacoli:

  • FINALMENTE LIB(E)RI: Una libreria speciale, che libera storie e personaggi dalla carta e li fa vivere nella voce di due narratrici. Ad ogni appuntamento libri diversi, nuove vicende;
  • IL CALZASTORIE: Un insolito negozio di scarpe dove due anime scalze, dall’identità incerta, acquistano voce e presenza indossando scarpe appartenute a personaggi famosi;
  • SIAMO ALLA FRUTTA (E VERDURA): Anni di “sfruttamento” nei teatri, così una coppia di attori esausti decide di aprire una bottega di frutta e verdura. Ma la tentazione di andare in scena è tanta e la critica del pubblico (ortaggio-munito) severa;
  • L’EMPORIO DEGLI ALLONTANATI: Accomodatevi signori, qui si vendono malinconia elegante e storie vere. Due voci narranti e uno schermo,  ci portano indietro di un secolo, quando a emigrare eravamo noi italiani;
  • LA BOTTEGA DELL’ALCHIMISTA: Uno speziale d’altri tempi che, insieme alla fedele assistente, dispenserà consigli e ammonimenti sulla vita, sul benessere fisico e spirituale dei suoi visitatori. Ricette speciali, tra alambicchi e ampolle.

Subito dopo sarà la volta della “Compagnia G.o.D.o.T.” di Federica Bisegna e Vittorio Bonaccorso nei giorni 20, 21 e 22 dicembre con Giuseppe Arezzi, Giuseppe Arrabito, Alessio Barone, Beatrice Bracchitta, Emma Bracchitta, Davide Cavallo, Monica Chessari, Andrea Di Martino, Benedetta D’Amato, Monica Firullo, Federica Guglielmino, Paolo Lanza, Sofia La Rosa, Graziana Leggio, Alessandra Lelii, Annarita Lo Bianco, Francesco Piccitto, Mario Predoana, Lorenzo Pluchino, Federica Salonia, Micaela Sgarlata e Compagnia G.o.D.o.T Junior. Ecco i nomi dei singoli spettacoli:

  • A RAGION VE(N)DUTA: Un negozio dal quale uscire più leggeri, non nel senso dei soldi in tasca, tutt’altro: qui si va via più ricchi di come si è entrati. Tra gli scaffali del cuore, le risposte alle domande che tormentano da sempre l’uomo;
  • IL MERCATINO DELLE USATE MEMORIE: Un grande e stravagante bazar, dove tra vecchi cappelli, occhiali vintage e ombrelli variopinti riaffiorano le memorie di chi ha posseduto queste meraviglie. Una bottega di “spiriti;
  • A TEMPO… DEBITO: Il negozio della merce più preziosa che esista: il tempo. Ogni cliente, con la propria carta di “debito” ne gestisce i movimenti ma… attenti, qui si va in un solo modo: “a tempo”;
  • RITRATTI(AMO): In un negozio di cornici la merce in vendita non sono i quadri ma le storie dei personaggi sulla tela: prenderanno vita, interagiranno con voi.  Arte espressionista? Più che altro espressiva;
  • LA BOTTEGA DELLA SPERANZA, di G. Rodari: I più piccoli interpretano Rodari, vendendo a buon prezzo sorrisi e riflessioni del più grande scrittore italiano per l’infanzia, di cui ricorre il centenario della nascita.

E per finire il 27, 28 e 29 dicembre sarà il turno della “Bottega dell’Attore” di Germano Martorana con Luca Burgio, Marina Biazzo, Simona Bracchitta, Benedetta Cartia, Alida Di Raimondo, Roberta Distefano, Cettina Gurrieri, Laura Hoefer, Valentina Ildebrando, Miranda Marletta, Adalberto Migliorisi, Pino Migliorisi, Carla Schembari, Ismael Scribano, Ester Vicari, Alessandra Vitale e Gabriele Vizzini. Ecco i nomi dei singoli spettacoli:

  • IL BARATTO(LO) DEI RICORDI: Se non è possibile cambiare il passato, perché non cambiarne almeno il ricordo? Qui ne troverete a bizzeffe, e se non vi piacciono basterà buttarli via e scriverne di più belli.
  • OTTICA “PUNTI DI VISTA”: Per guardare il mondo con gli occhi di Shakespeare, Moliere, Camilleri basta indossarne gli occhiali. Prego, venite a provare, non è una “montatura”.
  • NELTEMPO, AGENZIA VIAGGI: In questo negozio la domanda non è dove volete andare, ma quando volete andare! Scegliete la meta sui libri di storia e non su quelli di geografia, staccate il biglietto, salite in carrozza: si parte!
  • LA FARMACIA DEI SENTIMENTI: Non c’è male a cui non c’è cura, soprattutto qui. Che siano delusioni, paure, amori infranti e mai corrisposti, l’antidoto è presto fatto!
  • LA LAVANDERIA DELLE FAVOLE: Laviamo via la noia e godiamoci una centrifuga di fantasia! Favole profumate e personaggi lindi in un mare di bolle di sapone.

Oltre a questi spettacoli, ci sarà la mostra di pittura, scultura fotografia dal nome “Incontri’Arti al Centro” curato da Rosso Cobalto dal 15 dicembre al 6 gennaio dalle 09:00 alle 12:30 e dalle 17:00 fino alle 20:30. Ad essere esposte saranno le opere di Nuccio Battaglia, Anna Bufardecci, Fiorella Cappello, Pina Gurrieri, Pippo Gurrieri, Salvatore Licitra, Karina Lukasik, Pietro Maltese, Silvana Maltese e Alessandra Spadaro.

Ed infine, per la felicità dei più piccoli, la Fabbrica dei giochi di Babbo Natale curato da IblArte dal 8 dicembre fino al 6 gennaio dalle 17:00 fino alle 20:30, il quale doneranno i giocattoli alle famiglie con difficoltà.

Francesco Firullo

Francesco Firullo

30 anni suonati e non potrei vivere senza due cose: il teatro e la musica. Sono due modi di esprimersi così semplici e allo stesso tempo complessi che si rimane affascinati da questa contrapposizione.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli