Nella settima giornata del girone di ritorno del campionato di basket di serie C silver la Td Car Virtus Ragusa con una prova convincente batte sul parquet casalingo la Fortitudo Messina di coach Claudio Cavalieri che subentra al dimissionario Baldaro. Anche questanno la società ragusana ha aderito alliniziativa benefica Teddy Bear Toss e tanti tifosi si sono recati al Pala Padua con peluche che sono stati lanciati dopo il primo canestro. Questanno si è scelto di donare i peluche ai volontari della Croce Rossa Italiana che si farà promotrice di regalarli a bambini meno fortunati assistiti dallassociazione nelle attività che svolge sul territorio.

Primo canestro per Messina per mano di Di Nezza a cui risponde prontamente Canzonieri con un tiro da fuori area. Gli animi si surriscaldano sin dai primi minuti. Nessuna delle due compagini di gioco vuole sfigurare e si corre senza sosta da un canestro allaltro. I ragazzi di coach Cavalieri si fanno più offensivi sotto le plance ma dallaltra parte i virtussini non mollano la presa e si mantengono avanti anche se sempre tallonati a breve distanza. Salafia e Sorrentino olano la difesa avversaria ma nella stessa maniera e con la medesima intensità fanno Incitti, Mazzullo e BellomoAnche nel secondo quarto la musica non cambiaEntrambe le squadre si rincorrono a breve distanzaIsoliti Mazzullo e Bellomo trascinano i propri dopo azioni ben costruite in area. Dallaltra parte i ragusani però fanno in modo che la propria difesa sia più compatta per contenere gli attacchi peloritani ma nel contempoattaccano in maniera più incisiva per mantenere una distanza di sicurezza.

Al ritorno dal riposo lungo i ritmi si fanno più serrati. Ipadroni di casa si chiudono in una difesa coriacea e attaccano con maggiore intensità. Andrea Sorrentino nei primi 4 minuti finalizza con azioni ben costruite soprattutto da fuori area. I peloritani cominciano a soffrire la velocità dei ragusani ma non mollano per niente la presaDNezza trascina i suoi coadiuvato da Mazzullo e insidialarea avversaria penetrando nelle maglie aperte dei padroni di casa. I falli cominciano ad essere più frequenti sia da una parte che dallaltra e il nervosismo sale in campo. Mla TD Car Virtus Ragusa si mantiene sempre avanti. Lultimo quarto si gioca a velocità doppiaLFortitudo Messina vuole agganciare i padroni di casa a tutti i costi ma i ragusani a suon di triple di Bakula e Sorrentino si tengono sempre avantiNei minuti finali coach Di Gregorio schiera in campo Giulio Smiraglia per il suo esordio in serie CI nervi si fanno molto più tesi fallo dopo fallo ne risente il ritmo della gara. Napprofittano i padroni di casa che amministrano gli ultimi minuti del match chiudendo la gara con il risultato finale di 85 a 71.

«Iquesta partita  commenta a fine match coach Di Gregorio – era importante contenere la loro aggressività offensiva soprattutto nelle situazioni di uno contro uno. Siamo riusciti a tenerli a distanza anche se abbiamo commesso degli errori che non ci possiamo più permettere di fareI ragazzi però non hanno mai perso mai la lucidità e questo ci ha permesso di allungare nel finale e vincere la partita»

Articoli