Il momento che stiamo vivendo penso sia unico e spero irripetibile. Ognuno di noi vive la sua esperienza di quarantena e la testimonia con parole diverse. Questo perché ognuno ha la sua personalità, la sua situazione familiare particolare, c’è chi vive da solo e chi in comunità, ma tutti siamo accomunati da un sentimento di “attesa”. Un filosofo illuminista diceva che “l’attesa del piacere è essa stessa il piacere”, vorrei appellarmi dunque a questa visione come motto della mia quarantena. Però è importante non attendere davanti ad una finestra sconsolati come se fossimo dietro le sbarre di un carcere. È importante vivere questa attesa e non sopravvivere, altrimenti ne usciremo devastati mentalmente e fisicamente.

Così ho deciso di darmi delle “regole” che vi racconto per darvi dei possibili spunti per vivere queste lunghe giornate a pieno!

Regola n.1: svegliati come se dovessi andare a lavoro durante la settimana e poco più tardi solo nel weekend, come se nulla fosse cambiato. Fai colazione, lavati e vestiti, anche se stai a casa.

Vestirsi ti darà l’idea di essere operativo che tu faccia smart working o meno! Restare in piagiama ti farà sentire malato e annoiato.

Regola n.2: fai la spesa in maniera intelligente, senza mettere a casa tentazioni inutili e senza sprecare risorse preziose per la comunità. Quindi procedi così, di settimana in settimana fai una lista, scegli in anticipo cosa preparare e cerca di usufruire del servizio a domicilio che tante botteghe di paese stanno offrendo. In questo modo sosterrai la piccola e media impresa locale, ti garantirai prodotti freschi ed eviterai di recarti in luoghi potenzialmente affollati. Sfrutta la comodità dei surgelati, se ti organizzi bene potresti anche farcela per due settimane di fila!

Regola n.3: va da se che da spesa intelligente prende vita cucina consapevole! Come dicevo prima organizza in anticipo, magari appuntando in un diario, i piatti che farai durante la settimana. Questo ti farà tener traccia della tua variabilità alimentare, ti aiuterà a cucinare sano e consapevole. Una volta alla settimana cucina un piatto un po’ più elaborato perché domenica è sempre domenica e tale deve restare, ma durante la settimana attieniti alla normalità.

Regola n.4: continua ad allenarti anche a casa e se non sei abituato a farlo comincia! Se sei tra quelli che dicono “non ho tempo”, ora è il momento buono per iniziare! Tutti più o meno abbiamo una cyclette a casa o un tapis roulant: usiamoli! Se non ce li abbiamo va benissimo anche fare le scale di casa o del condominio dieci minuti per tre volte al giorno. Non state immobili vi prego. L’attività fisica, oltre a mantenere in forma il fisico darà pace alla vostra mente.

Regola n.5: fai una lista di spunti e idee su progetti futuri da realizzare. Spesso ci balena un’idea e viene subito offuscata da altre priorità più impellenti. Ora abbiamo la possibilità di sederci, scrivere la nostra idea e reperire informazioni preziose per realizzarla! Progetti di lavoro, di famiglia, per la casa, viaggi, insomma tutto quello che vi viene in mente.

Regola n.6: STUDIA! Che tu sia uno studente o un lavoratore o nessuno dei due, studia! Ogni settore lavorativo ha bisogno di costante aggiornamento per non essere degli individui mediocri.

È importante svolgere la propria professione al massimo, questo ci darà gratificazione e indubbiamente risultati migliori. Anche se fate un mestiere che non può svolgersi da casa, studiate per quando tornerete operativi.

Regola n.7: butta il superfluo. Hai il tempo di fare ordine mentale ma anche materiale nella tua vita. In questo momento, dove contano poche cose, forse possiamo avere la forza e la lucidità per sbarazzarci delle zavorre che ci trasciniamo dietro da troppo tempo.

Regola n.8: chiama le persone amiche che non senti da tanto. Non abbiamo mai tempo per farlo, ora invece si. Distribuiamoli durante le giornate, chiamiamo e videochiamiamo. Magari facendo delle promesse più concrete sul rivedersi quando tutto sarà finito.

Siate positivi, attenetevi alle regole, dimenticate l’egoismo, solo così tutto andrà bene, viceversa usciremo da questo periodo devastati.

Roberta Latifi

Roberta Latifi

Farmacista e Nutrizionista, penna di salute e benessere per 97100. La dott.ssa Roberta si dedica al suo lavoro promuovendo modelli di prevenzione della salute umana sulla base delle più aggiornate scoperte scientifiche, somministrandole in una rubrica ricca di spunti e curiosità.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli