Un reading di favole in diretta Facebook per raccogliere fondi da destinare alla Caritas diocesana di Ragusa in modo da poter rispondere alle tante richieste di aiuto che accompagnano questo periodo di forzato isolamento a causa dell’epidemia di coronavirus, A promuoverlo l’attrice Francesca Morselli, accompagnata dalle sonorità del musicista Salvatore Scucces. L’appuntamento è per il 2 maggio alle 18 in diretta Facebook sulla pagina “La narradora-Francesca Morselli”. Sarà sperimentata la trasmissione del reading “La notte delle favole-Home Edition”, curato dalla stessa Francesca Morselli.

L’iniziativa nasce dall’esigenza espressa da Francesca Morselli di mettersi a disposizione degli altri, in questo tempo particolare, facendo quello che più le piace: recitare. Morselli proporrà una versione ridotta e casalinga dello spettacolo “La notte delle favole”, che è andato in scena lo scorso giugno all’interno della rassegna SanVito Comedy, diretta dall’attore e regista Massimo Leggio, il quale parteciperà con un amichevole cameo.

Consapevole che questa messa in scena virtuale non può sostituire il rapporto diretto con il pubblico, il social media viene scelto proprio perché è uno dei principali mezzi di comunicazione per connettersi agli altri, in questi tempi in cui dobbiamo restare a casa, per il bene di tutti. «La finalità – spiegano Morselli e Scucces – è duplice. La prima è quella di creare un momento di aggregazione intergenerazionale, perché le favole e le fiabe si rivolgono al bambino che ognuno di noi è stato e/o è. Un’occasione per stare insieme ed anche per riflettere e sognare attraverso storie provenienti da diverse parti del mondo, riguardanti vari temi. La seconda è quella di promuovere la raccolta fondi per la Caritas di Ragusa, in modo da poter fornire aiuto concreto a chi ha bisogno non solo di sostegno morale ma anche materiale.Sarà infatti opportunamente indicato il codice Iban a cui sarà possibile effettuare delle donazioni, per chi vorrà».

Alla fine dello spettacolo, visto che non si potrà uscire dalle quinte per incontrare gli spettatori, sarà possibile interagire con i protagonisti formulando domande nei commenti. «Durante questo periodo di emergenza provocato dalla diffusione del virus Covid-19, ci stiamo rendendo conto – aggiungono Morselli e Scucces – di quanto sia importante e necessario fare rete perché siamo una comunità, che vive attraverso il contributo di ognuno. Infatti, come disse Santa Teresa di Calcutta: “Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse, all’oceano mancherebbe”. Quindi… non mancate!».

Articoli