Arrivano le giornate di preview della IX edizione di Ragusa Foto Festival. In un momento di grande trasformazione sociale e culturale dovuta all’impatto dell’emergenza COVID 19, nel rispetto delle regole di distanziamento fisico per la tutela della salute, da venerdì 24 a domenica 26 luglio 2020 si svolgeranno alcune iniziative di presentazione dell’edizione 2020 in una prospettiva di valorizzazione e promozione tanto del patrimonio culturale locale per dare un segnale di vicinanza alla comunità siciliana e a quanti dedicano tanta energia a promuovere l’arte, la bellezza imperdibile dell’angolo più a sud della Sicilia e di Mediterraneo.

Quest’anno il festival affronta il tema della natura del desiderio, motore della nostra vita, che ci spinge a cercare aspirazioni, evasioni, traguardi e ideali. Ancor più oggi, desiderare risulta essenziale per ricominciare a proiettarci nel futuro. Nell’era della libertà misurata dalla paura inconscia del virus, dei social media e della comunicazione istantanea, i progetti selezionati evocano il tema nelle sue forme diverse come determinazione a realizzare i propri obiettivi, distrazione, cura, amore e passione, capricci e sostenibilità per il nostro ambiente.

Anche quest’anno il programma dell’edizione 2020 di Ragusa Foto Festival fa parte del Calendario dell’Arte 2020 di Sky Arte.

Ecco tutto il programma: 

Venerdì 24 a Palazzo La Rocca presentazione della Mostra “ITALIA DESIDERATA”, a cura di Steve Bisson, dal 24 luglio al 22 agosto 2020. L’impatto del COVID-19 sul settore culturale italiano è senza precedenti. Per questo la direzione artistica del Festival di Ragusa ha scelto di dedicare una progettualità speciale alla fotografia italiana. Uno sguardo plurale e inclusivo di 15 autori italiani che restituisce diverse possibilità del desiderare: Anna Maria Belloni, Fulvia Bernacca, Marco Bonomo, Claudio Capanna, Cédric Dasesson, Louis De Belle, Valentina De Santis, Simone D’Angelo, Lorenza D’Orazio, Sara Esposito, Mariano Monea, Chiara Pavolucci, Marco Rigamonti, Edoardo Valle, Umberto Verdoliva.

Sabato 25 luglio alle ore 19:00 Auditorium Santa Teresa a Ibla: Rosario Antoci, docente ABA di Catania, della giuria del contest #weloveragusa, insieme con  Stefania Paxhia e Steve Bisson, presenta gli autori delle 45 foto vincitrici che faranno parte di “Sicilia Iblea, territori in vista” la mostra open air apposte sugli spazi di affissione di Ragusa, di Ibla e di Marina di Ragusa; e delle prime quattro classificate esposte in appositi banner nei giardini iblei sotto gli archi dell’Auditorium San Vincenzo Ferreri. Nell’occasione per ringraziare della partecipazione i vincitori potranno ritirare la propria foto stampata. I 45 partecipanti selezionati sono Emma Alescio, Nicolò Baeli, Stefano Bernardoni, Valerio Basso, Carmelo Civello, Edgardo Michele Cerruto, Franco Carino, Giuseppe Cupperi, Maria Carola Caruso, Marta Centore, Zri Mario Conti, Andrea Di Mari, Filippo Diara, Ivano Da Corte, Laura Diara, Massimo Denaro, Giovanni Firmani, Paola Ferro, Alessandro Gaja, Salvatore Gulino, Steve Garbo, Andrea Iran, Salvatore Inghilterra, Angelo Lionti, Nanni Licitra, Sergio Leone, Angelo Micieli, Maurizio Minardi, Giulio Nicita, Davide Orlando, Antonio Pignato, Giuseppe Pitino, Sofia Puglisi, Giorgia Recupero, Alessandro Scarso, Elisabetta Sciotto, Giuseppe Sabella, Giancarlo Tine, Nané Tortellino, Salvatore Tumino, Tonino Trovato, Cristina Valla, Ilenia Vitale, Valentina Vitale, Giuseppe Zappala*

Sempre sabato, alle 19.30: Presentazione del progetto, appena avviato, dedicato alla comunità dei braccianti agricoli di due delle 18 aree, Marina di Acate e Pachino, che fanno parte di “Presidio” di Caritas Italiana per aiutare i lavoratori agricoli esposti allo sfruttamento. Il progetto sarà seguito e supportato dal Festival e dalla Collezione Donata Pizzi e realizzato dalla fotografa Maria Vittoria Trovato, grazie alla collaborazione delle Caritas Diocesane di Ragusa e di Noto. Si concretizzerà in una mostra dedicata che verrà allestita nei mesi estivi del 2021.

Domenica 26 Luglio Ore 16:27 Stazione di Ragusa –> direzione Stazione di Donnafugata: Per concludere le giornate di preview partecipa alla nostra gita fuori porta con la Barocco line di Trenitalia fino al giardino del Castello di Donnafugata, insieme con Steve Bisson e Saro Di Stefano, giornalista esperto conoscitore della storia e dei costumi del territorio ibleo, che ci racconterà di uno dei più belli e meglio conservati castelli della Sicilia. Nell’occasione Steve Bisson presenta le attività di workshop che previste l’ultima settima di agosto, coordinate da Alfredo Corrao (docente all’ISIA di Urbino e responsabile fotografia e beni culturali al MIBACT) e Alessandra Capodacqua (curatrice e docente presso NYU Florence, IED and SACI).

Altri appuntamenti:

“La fotografia di architettura in 35 mm digitale”, a cura di Alfredo Corrao: Orientato alla lettura e alla documentazione degli edifici e degli spazi architettonici che lo caratterizzano come beni culturali.

Workshop online ‘The art of Mobile Photography” a cura di Alessandra Capodacqua: Tecniche creative e di composizione per scatti perfetti con telefoni o tablet. Trucchi e funzioni sia di Android sia di IPhone per sfruttare al meglio il potenziale degli smartphone.

PATROCINI E PARTNERSHIP

È patrocinato dal MIBACT, della Presidenza dell’Assemblea Regionale Siciliana, dal Libero Consorzio di Ragusa e dal Comune di Ragusa, CCIA del Sud Est e dalla Banca Agricola Popolare di Ragusa. Importanti Partnership sono AASTER, Urbanautica, Fondazione Val Di Noto. Sponsor principali: Comael, Leggio Ferramenta, Intervallo, Antica Ibla Centro Commerciale Naturale Ibla, Sponsor Bonajuto, Corabanke, Rosso Conserve di Sicilia.

Info: www.ragusafotofestival.com

Articoli