«Ciao, e benvenuti a PandEmmys!»: così il comico Jimmy Kimmell ha introdotto la 72ma edizione degli Emmy 2020, detti anche gli Oscar delle serie TV. La cerimonia si è svolta nella notte tra domenica e lunedì allo Staples Center di Los Angeles.  Di solito, la notte degli Emmy Award è una delle più attese e divertenti dell’anno: star che sfilano nel red carpet, coppie di Hollywood al debutto, gossip, incontri incredibili. Ovviamente non è stato così per quest’anno, a causa dell’emergenza Covid, ma nonostante tutto le varie star se la sono cavata alla grande regalandoci una serata piacevole. Del resto, dipende tutto dal modo in cui si comprende il problema e si cerca di affrontarlo. Ma ora passiamo ai premi:
– Miglior serie drammatica Succession
– Miglior serie comica Schitt’s Creek
– Miglior miniserie Watchmen
– Miglior attrice in una serie drammatica Zendaya (Euphoria)
– Miglior attore in una serie drammatica Jeremy Strong (Succession)
– Miglior attrice in una serie comica Catherine O’Hara (Schitt’s Creek)
– Miglior attore in una serie comica Eugene Levy (Schitt’s Creek)
– Miglior attrice in una miniserie Regina King (Watchmen)
– Miglior attore in una miniserie Mark Ruffalo (I Know This Much Is True) – Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica Julia Garner (Ozark)
– Miglior attore non protagonista in una serie drammatica Billy Crudup (The Morning Show)
– Miglior attrice non protagonista in una serie comica Annie Murphy (Schitt’s Creek)
– Miglior attore non protagonista in una serie comica Daniel Levy (Schitt’s Creek)
– Miglior attrice non protagonista in una miniserie Uzo Aduba (Mrs. America)
– Miglior attore non protagonista in una miniserie Yahya Abdul-Mateen II (Watchmen)

Sono Molto felice per Zendaya, attrice che ha appena compiuto 24 anni, vista in grandi film come The Greatest Showman ed i 2 film del (MCU) dedicati all’uomo Ragno: ha vinto il premio come migliore attrice per la sua interpretazione di Rue Bennett in Euphoria, serie creata per il network HBO. Oltre al premio si è portata a casa il primato come attrice più giovane ad aver vinto un Emmy. Sono molto curioso di vedere Schitt’s Creek, serie inedita in Italia di genere comico, che si è portata ben 7 premi. Tra le più premiate troviamo Watchmen, che si è portata a casa ben 11 riconoscimenti. Possiamo quindi dedurre che ancora una volta Hbo vince incontrastata con ben 30 statuette, seguita da Netflix che ne ha vinte 21. Una menzione speciale va ad Apple TV + e Billy Cudrup per il suo ruolo che ci ha lasciato esterrefatti in The Morning Show. Alla Disney vanno solo i premi tecnici e creativi.

Non sono mancati i momenti esilaranti con Jennifer Aniston ed il suo estintore dopo che avevano sanificato un pò troppo qua e là. Anche i momenti nostalgici e sorprendenti come la mini reunion di Friends, ovvero Jennifer Aniston, Lisa Kudrow e Courtney Cox che si sono collegati insieme dalla stessa casa apparendo una alla volta ed ironizzando sul fatto che erano coinquiline dal 1994. Non è di certo mancato il momento dei tributi, con il sempre commovente e struggente In Memoriam apertosi con una toccante performance di Nothing Compares 2 U da parte di H.E.R Omaggiando Regis Philbin, storico conduttore televisivo, e ricordando Chadwick Boseman, Naya Rivera, Diana rigg e tanti altri artisti che sono venuti a mancare.

Jimmy e le varie celebrità hanno fato davvero di tutto per rendere magica questa notte, nonostante i problemi accaduti in questo 2020, e ci hanno anche insegnato che nonostante le difficoltà si possono fare programmi e show di qualità, cosa che a mio parere dovremmo prenderne atto qui in Italia magari diminuendo le trasmissioni trash o almeno spostarli in canali secondari. Detto questo, appuntamento ai prossimi Emmy del 2021!

Alessandro Rimaudo

Alessandro Rimaudo

33 anni, fin da bambino mi sono appassionato a cartoni, anime, giochi, videogiochi, film e serie TV e da allora questa passione non mi ha più abbandonato. Grazie alla gente che ho incontrato lungo il mio percorso e confrontandomi con loro, ho capito che questa cultura può essere alla portata di tutti e che la fantasia e la creatività possono davvero fare la differenza in ognuno di noi.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli