Cari gamers, il 2020 sta per finire ed oltre al passaggio alla next generation di console, arriva l’immancabile appuntamento dei grandi premi videoludici. Dopo la conferma della data dei The Game Awards 2020, che si terranno il 10 dicembre 2020 (11 dicembre ora italiana) come ha confermato Geoff Keighley, il 24 novembre si sono svolti, in modalità Covid, i Golden Joystick Awards 2020, giunti alla loro 38°edizione. La serata è stata presentata da Travis Willingham, voce di Thor in Marvel’s Avengers, e da Laura Bailey, voce di Abby in The Last of Us Part II.

Ci sono stati diversi titoli che hanno ricevuto più nomination, così da avere più possibilità di primeggiare nelle categorie di appartenenza: con ben 4 candidature ciascuno ci sono stati The Last of Us Parte II, Ghost of Tsushima, Fall Guys e Animal Crossing: New Horizons, e buon risultato anche per Half-Life: Alyx, con 3 candidature.

Ecco tutti i vincitori per ogni categoria in concorso:

• Best Storytelling: The Last of Us Part II
• Best Multiplayer Game: Fall Guys
• Best Visual Design: The Last of Us Part II
• Best Game Expansion: No Man’s Sky: Origins
• Mobile Game of the Year: Lego Builder’s Journey
• Best Audio: The Last of Us Part II
• Best Indie Game: Hades
• Still Playing: Minecraft
• Studio of the Year: Naughty Dog
• Esports Game of the Year: Call of Duty: Modern Warfare
• Best New Streamer/Broadcaster: iamBrandon
• Best Family Game: Fall Guys
• Best Gaming Community: Minecraft
• Best Performer: Sandra Saad (Kamala Khan)
• Breakthrough Award: Innersloth (Among Us)
• Outstanding Contribution: The Gaming Industry
• PC Game of the Year: Death Stranding
• Best Gaming Hardware: NVIDIA GeForce RTX 3080
• PlayStation Game of the Year: The Last of Us Part II
• Xbox Game of the Year: Ori and the Will of the Wisps
• Nintendo Game of the Year: Animal Crossing: New Horizon
• Most Wanted Game: God of War Ragnarok
• Critic’s Choice: Hades
• Ultimate Game of the Year: The Last of Us Part II

Il vincitore assoluto si conferma essere The Last of us parte 2: oltre ad aver preso – come molti di noi si aspettavano – ben 4 premi (Best Storytelling, Best Visual Design, Best Audio, PlayStation Game of the Year e non poteva non vincere il premio come Ultimate Game of the Year) ha anche incoronato Naughty Dog come Best Studio of the Year. La storia ha colpito e ha solcato l’anima ed il cuore di milioni di fans, non poteva finire diversamente.
Una rivelazione è stata la nomination su God Of War Ragnarok come Most Wanted, visto che ancora non abbiamo visto il gameplay e del gioco ci sono pochissime informazioni. Personalmente mi aspettavo di trovare Cyberpunk 2077, dato che è tanto acclamato ed aspettato dal pubblico. Mi sono sempre schierato dalla parte degli Indie game, poiché anche le produzioni minori meritano di essere conosciuti e giocati, ed anche premiati come Among Us ed Hades (che, qualora non li aveste provati, vi consiglio di recuperarli su Steam o sul Nintendo eShop)

In definitiva mi ritengo abbastanza soddisfatto di chi ha vinto i premi. E Voi cosa ne pensate? Ovviamente vi dò appuntamento a dicembre con i vincitori dei The Game Awards 2020, che come sempre seguirò per voi!

Alessandro Rimaudo

Alessandro Rimaudo

33 anni, fin da bambino mi sono appassionato a cartoni, anime, giochi, videogiochi, film e serie TV e da allora questa passione non mi ha più abbandonato. Grazie alla gente che ho incontrato lungo il mio percorso e confrontandomi con loro, ho capito che questa cultura può essere alla portata di tutti e che la fantasia e la creatività possono davvero fare la differenza in ognuno di noi.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli