L’ufficio diocesano per la Pastorale della salute sta proseguendo l’iniziativa della Novena di Natale nei reparti per dare sostegno agli ammalati. Il direttore dell’ufficio, il sacerdote Giorgio Occhipinti, ha benedetto i degenti di Rianimazione attraverso un piccolo Gesù Bambino tenuto insieme nelle mani con gli infermieri del reparto. La giornata è stata dedicata a padre Raffaele Campailla, parroco della chiesa della Santissima Nunziata a Ragusa, scomparso a causa del Covid. Il direttore Occhipinti, poi, ha voluto ringraziare il vescovo di Ragusa, mons. Carmelo Cuttitta, per l’accompagnamento nella preghiera che sta garantendo ai malati di Covid e ai loro curanti attraverso la recita del Rosario nelle varie chiese della diocesi. Ieri pomeriggio, don Occhipinti, assieme ad altri due componenti della Pastorale della salute, i medici Raffaele Schembari e Mario D’Asta, presente il consigliere comunale Carmelo Anzaldo, ha ricevuto un dono della parrocchia Sacra Famiglia di Ragusa, rappresentata dal parroco Giuseppe Pecorella e da frate Corrado Cavarra. Sono arrivati 400 piccoli bambinelli, realizzati dai frati della parrocchia, destinati agli operatori sanitari dell’ospedale Giovanni Paolo II. Ogni bambinello è adagiato su un pezzo di stoffa bianco a simboleggiare il camice di medici, operatori sanitari e di tutti coloro che, in questo ambito, si stanno dando da fare per fronteggiare la diffusione del virus. La benedizione dei bambinelli è stata dedicata anche a coloro che sono in casa. “Un particolare riferimento – ha sottolineato don Occhipnti – abbiamo voluto farlo per coloro che sono domiciliati nelle loro case e in isolamento a causa del Covid-19. Che il Signore possa sostenerli durante il loro decorso e che il Natale, anche se trascorso in solitudine, porti la pace nel cuore di ciascuno di loro”.

Articoli