Dal 24 gennaio al 27 febbraio ritorna “Showcase Exhibition”, il tour virtuale di opere d’arte organizzata dalla Galleria Lo Magno Arte contemporanea. La mostra, visitabile sul sito gallerialomagno.it, è a cura di Aldo Premoli. Il percorso espositivo propone opere di Francesco BalsamoSandro BracchittaDavide BramanteAnna CapolupoAndrea CerrutoGiuseppe ColomboEmanuele GiuffridaPiero GuccioneFilippo La VaccaraFrancesco LaurettaGiovanni RobustelliIgnazio Schifano e Rossana Taormina.

L’evento intende bissare il successo della prima edizione, inaugurata lo scorso giugno dopo lo stop imposto dal Covid. “Showcase Exhibition 2” nasce dalla medesima esigenza: ritrovare, mediante la contemplazione della bellezza e dell’armonia e prepararsi al ritorno alla vita. Se l’esigenza e la formula del tour virtuale restano immutate, la compagine artistica si è rinnovata per una buona metà, con l’inserimento di alcuni artisti non presenti nella passata edizione. Dodici le opere in mostra, più un omaggio al maestro Piero Guccione. Le opere hanno come filo conduttore la caparbia volontà di non desistere, superando la solitudine e il vuoto che questo periodo ci ha lasciato. Simbologie e soggetti emblematici, come un abat jour o un bagno, oggetti che appartengono alla nostra “vita d’interno”, paesaggi urbani deserti, contrapposti alle affollate feste di paese, diventano un messaggio di forza per tutti noi, un invito a esorcizzare l’angoscia e a generare stati d’animo positivi nella speranza di un’imminente ripartenza. Accedendo al tour virtuale della mostra dal sito gallerialomagno.it si potrà sfogliare il catalogo, soffermarsi su un’opera e consultare la scheda biografica dell’artista.

«Si può ancora parlare d’arte dopo i disastri provocati dal maledetto virus?» si chiede Aldo Premoli nel messaggio sonoro che accompagna la mostra. «La risposta è sì: dobbiamo, vogliamo essere ottimisti, prudenti, ma ottimisti». «Se è vero – continua – che il lockdown ha messo tutti noi a dura prova con i nervi, oltre che con la difficoltà oggettiva di proseguire le nostre attività, è anche vero che nessuno degli artisti che presentiamo qui ha mai smesso di lavorare, né intende farlo in futuro. Sorprendente? A dire il vero un atteggiamento del genere me lo aspettavo: si sa, gli artisti lavorano innanzitutto per se stessi, hanno bisogno di farlo… Quello che mi ha invece sorpreso è che nessuno di loro ha sentito un calo di tensione da parte dei collezionisti o degli appassionati d’arte che li circondano: anzi!».

Dunque, è proprio in momenti come questi che cresce il desiderio di fruizione dell’arte e della bellezza, come antidoto e contravveleno al caos del mondo. Premoli ci ricorda anche che «il tour virtuale è – viste le circostanze – un escamotage utile. Ma l’emozione dell’osservazione di un’opera d’arte dal vivo non potrà mai essere sostituta».

Lo Magno Arte contemporanea prenderà parte anche ad altre iniziative digitali. Tra queste, segnaliamo la rubrica “Playlist” visioni trasversali sull’arte, organizzate da Arte Fiera Bologna: dal 21 al 24 gennaio sarà presente con una vetrina virtuale sul sito Artefiera.it, con opere di Francesco Balsamo, Emanuele Giuffrida, Rossana Taormina e Andrea Cerruto.

“Showcase Exhibition 2” è realizzato in collaborazione con l’azienda Ghibli general contractor di Ragusa.

Articoli