Ancora una volta, a Ragusa, la civiltà e la volontà la fanno da padrona. È nata RagusAttiva, associazione di eroi, semplici cittadini che si sono armati di guanti e sacchi e hanno bonificato – trq le altre – contrada Ficazza, dando uno schiaffo morale a tutti gli incivili che sporcano il nostro territorio e a coloro che si lamentano senza muovere un dito. Noi di 97100 ne abbiamo parlato con Giulio Cascone, uno dei fondatori dell’associazione.

Cosa è RagusAttiva?

“RagusAttiva è un’organizzazione no-profit fondata da Piero Pizzo, Laura Ant, Marco Spadaro, Giulio Cascone e Gianni Carfì, un gruppo di giovani stanchi di vedere la propria terra deturpata dall’immondizia, trascurata e privata della sua bellezza. Con lo scopo di pulire, curare e arricchire il territorio. Ragusattiva siamo noi, ma siete anche voi nel momento in cui decidete di uscire di casa e aiutare in qualsiasi modo la comunità e l’ambiente”.

Come è nata l’idea?

“L’ispirazione la trovi ad ogni angolo di strada, nell’immensa quantità di rifiuti che stanno sommergendo la nostra provincia e soprattutto le nostre campagne, la trovi nel cambiamento climatico che fa sì che a febbraio ci siano 25° e che in estate si raggiungano i 45° come se fosse la normalità, la trovi nell’immensa quantità di incivili che, nonostante, la natura e la fauna siano allo stremo, si ostinano a cacciare conigli, volpi, lepri e qualsiasi tipo di volatile esistente, protetto e non. L’idea dell’associazione e figlia della rabbia e del disappunto di tutti noi e voi nei confronti di coloro che pensano di fare i furbi giocando al lancio del sacchetto sulle strade provinciali, che tagliano gli alberi come se potessero ricrescere subito e che pensano che pagare per smaltire l’eternit sia da sciocchi.
Se continua così fra 10 anni sarà tutto finito, lo vogliamo capire o no? La procrastinazione ci porterà al collasso! È ora di fare e non di parlare! Ovviamente mi sento anche di fare riferimento all’ispirazione fornitaci dai ragazzi di MessinAttiva e nello specifico nella persona di Vanja Venuti.”

Come far parte dell’associazione?

“I requisiti principali sono solo tre: voglia di cambiare, uscire e fare qualcosa smettendola di crogiolarsi. Siamo noi ad avere il potere di salvare il mondo. Se avete questa voglia siete i benvenuti, troverete degli amici con i quali trascorrere un paio d’ore ridendo scherzando e soprattutto aiutando l’ambiente”.

Dopo lo splendido lavoro fatto a contrada Ficazza, quali sono gli obiettivi che vi siete prefissati per il futuro?

“Ricordiamo che per ripulire e far riprendere fiato a contrada Ficazza hanno partecipato 60 eroi che, in sole 3 ore di lavoro, hanno riempito oltre 400 sacchi, facendola ritornare allo splendore di un tempo. Abbiamo già calendarizzato più di 15 interventi di pulizia e piantumazione; ma continuano ad arrivare segnalazioni per le quali siamo infinitamente grati, ma che tuttavia vorremmo fossero accompagnate dai fatti, ovvero dall’aiuto in loco da parte dei residenti. La forza di RagusaAttiva è il numero, ci chiamano legione perché siamo in tanti”.

Qualche consiglio? Per stimolare e dare speranza, essere d’esempio.

“Non c’è stimolo più grande del sapere che se si continua così fra 10 anni sarà tutto finito, non ci sarà più un mondo nel quale vivere, piantare alberi. Cercate di non usare plastica, amate e rispettate gli animali, togliete un sacchetto dalla strada anche se non è vostro”.

Noi di 97100 ringraziamo Giulio per il tempo che ci ha dedicato e tutta l’associazione RagusAttiva: esempi di come, ognuno di noi nel proprio piccolo, può fare la differenza.

Alessandro Rimaudo

Alessandro Rimaudo

33 anni, fin da bambino mi sono appassionato a cartoni, anime, giochi, videogiochi, film e serie TV e da allora questa passione non mi ha più abbandonato. Grazie alla gente che ho incontrato lungo il mio percorso e confrontandomi con loro, ho capito che questa cultura può essere alla portata di tutti e che la fantasia e la creatività possono davvero fare la differenza in ognuno di noi.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli