Sport & Motorsport

Calcio Eccellezza: Santa Croce-Ragusa rinviata per maltempo

E’ durato appena 26 minuti, comprese le interruzioni, l’atteso derby della dodicesima giornata del torneo di Eccellenza tra il Santa Croce Calcio ed il Ragusa mentre la Virtus Ispica ha rimediato la terza sconfitta di fila sul campo della capolista Igea ed ora è attesa dalla gara interna contro un’altra grande: la Jonica. Il derby è stato interrotto sull’1-0 per il Ragusa. “Siamo scesi in campo determinati – afferma il tecnico azzurro Filippo Raciti – tant’è che il risultato è cambiato subito, complice uno svarione difensivo. Ma l’avere interrotto la gara è un pò una beffa anche perché entrambe le società avevano chiesto all’arbitro, sin dall’inizio, di verificare la praticabilità del campo. Poco male. Bisognerà recuperare anche questa partita, vedremo quando. Sebbene più che un campionato di calcio sembra di essere a un circuito di montagne russe. Per quanto ci riguarda – continua Raciti – non possiamo permetterci di tirare il fiato visto che già domani saremo di scena al De Simone per la gara di andata del terzo turno di Coppa Italia con il Siracusa. Spero di recuperare tutti gli effettivi dell’organico, eccezion fatta per Marfella la cui entità dell’infortunio ancora non conosciamo nei dettagli. Come sempre, dobbiamo guardare avanti e cercare di migliorare il nostro rendimento. Domenica non abbiamo potuto giocare come volevamo a causa delle precarie condizioni del campo”. La gara di Santa Croce dovrà essere completata, probabilmente l’8 dicembre.
“Siamo veramente amareggiati – commentava negli spogliatoi il presidente Giuseppe Micieli – È inconcepibile che l’arbitro nei ventisei minuti di gioco disputati ci ha solo danneggiato. È altresì assurdo il motivo per il quale non si è fatto il classico sopralluogo come era logico fare prima dell’inizio della gara. Ora ci troviamo a recuperare una gara contro la seconda in classifica con un giocatore in meno e una rete sotto, nonostante fossimo andati in goal pareggiando lo score. Invece anche in questo caso siamo stati penalizzati perché ci siamo visti annullare il pari parso ai molti più che regolare.