Business

L’Agronomo multidisciplinare: concluso il Seminario di aggiornamento professionale all’Università di Catania

La figura multidisciplinare dell’Agronomo e i nuovi significati che la distinguono nel mondo del lavoro è stato il focus del dibattito tra professionisti provenienti da tutta Italia che si è svolto lo scorso 10 Dicembre nell’Aula Magna “A. lannaccone” del Dipartimento di Agraria Di3A presso l’Università degli studi di Catania.
Il seminario, organizzato dalla Dott.ssa Aurora Ursino e dal Dott. Enrico Catania, rispettivamente Vice-Presidente e Presidente Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Catania, ha evidenziato il complesso ruolo dell’Agronomo, figura chiave per l’ambiente e l’economia.
Un ruolo articolato con molte specializzazioni, una professione che affronta le sfide di sostenibilità a cui è chiamata l’intera filiera agroalimentare e non solo «Siamo Dottori Agronomi e Dottori Forestali da più di 90 anni, a noi è affidata la sicurezza alimentare, l’ottimizzazione delle risorse naturali, la transizione ecologica e buona parte della tutela paesaggistica. – Ha dichiarato durante il convegno Sabrina Diamanti, Dott.ssa Forestale Presidente del Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali – Nel nostro spirito pratico e nella nostra competenza burocratica c’è l’efficientamento di cui hanno bisogno oggi le aziende per rispondere alle necessità ambientali a cui siamo chiamati tutti, ciascuno in modo diverso».
L’incontro, aperto con i saluti istituzionali del Prof. Agatino Russo Direttore dipartimento Di3A Università degli Studi di Catania, è stato moderato dalla giornalista specializzata Valeria Lopis.
Ad introdurre i lavori si sono succeduti il Dott. Agronomo Gaetano Aprile Direttore IRVO Sicilia, il Dott. Giovanni Sutera Capo Ispettorato Agricoltura Catania e il Dott. Agronomo Piero Lo Nigro Presidente della Federazione Regionale Ordini Dottori Agronomi e Dottori Forestali Sicilia che hanno sottolineato con forza l’impegno e l’importanza di un’intera categoria che esprime risultati tangibili nella macro e micro economia e che soprattutto è custode e tesoriere dell’ambiente in cui opera.
L’occasione è stata anche un valido momento di aggiornamento professionale con gli approfondimenti della Prof.ssa Daniela Romano e Prof. Giuseppe Timpanaro del Dipartimento Di3A Università di Catania nell’intervento che ha delineato “La multifunzionalità in agricoltura: le nuove funzioni dell’ agronomo”, con la Dott.ssa Agronomo Eliana Pappalardo per trattare de “Il ruolo dell’agronomo nel processo di innovazione aziendale”, con il Dott. Agronomo Giuseppe Spina per osservare “Il ruolo dell agronomo in agricoltura di precisione” e infine con il Dott. Agronomo Francesco Ancona per inquadrare il “Ruolo e funzione dell’ agronomo nella conversione delle aziende agricole all’agroecologia”.