Il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali apre le porte alla seconda tappa della terza edizione di CineMigrare,Festival internazionale di Cinema senza Frontiere. Dopo la prima tappa a Gioiosa Ionica, che segna l’inizio della collaborazione con Filmuzik, gli studenti universitari e liceali saranno i protagonisti assoluti di questo evento.“Riuscire a coinvolgere non solo gli appassionati, ma anche gli studenti in questo progetto ambizioso è davvero una grande soddisfazione”- affermano i due organizzatori del Festival Cirino Cristaldi e Giampiero Gobbi. Infatti l’’anno corrente è stato fortemente dilaniato dalle vicende politiche e sociali inerenti l’immigrazione, che hanno spesso portato ad importanti dibattiti nazionali e internazionali. La partecipazione studentesca è fondamentale: se da un lato imperversa una linea politica improntata sulla lotta all’immigrazione, dall’altro è sempre più forte il desiderio di integrazione e corretta informazione. “Il nostro scopo è proprio quello di sottolineare l’importanza di questo momento storico, contribuendo a sgombrare il campo da tutte le minacce di incitamento all’odio e al razzismo, partendo soprattutto dall’educazione e dall’istruzione”, aggiungono i due organizzatori. Lo staff di CineMigrare, a sostegno della sensibilizzazione di tali tematiche, sviluppa un’incessante ricerca nei confronti del medium cinematografico, raggiungendo diverse città e ampliando di anno in anno  la rassegna con tante novità. Gli incontri si articoleranno questa mattina dalle ore 9.30 alle ore 12.30 nell’Aula L del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, in Via Vittorio Emanuele 49.

Alle 9.30 si darà il via con l’elemento cardine della manifestazione, il concorso di cortometraggi. A esprimere la propria preferenza per l’assegnazione del Premio CineMigrare al miglior film sarà la giuria composta dagli studenti universitari e dagli studenti liceali dell’Istituto Turrisi Colonna di Catania.

Alle ore 10.30 sarà proiettato il corto “L’ultima Rima” di Carlo Fracanzani, a cui seguirà un incontro con il regista e i componenti del direttivo CineMigrare Cirino Cristaldi e Giampiero Gobbi.

Alle ore 11.30 sarà la volta della presentazione del libro di Brigida Proto, “Al mercato con Aida. Una donna senegalese in Sicilia”. A dialogare durante l’incontro, oltre all’autrice, ci sarà anche la protagonista del libro Aida e la responsabile editoriale del Pronto Soccorso Letterario Diana Anastasi.

Inoltre, a Carlo Fracanzani e Brigida Proto, inoltre, sarà consegnato il Premio CineMigrare e CineMigrare-Pronto Soccorso Letterario per aver saputo veicolare la conoscenza del tema dell’immigrazione e dell’integrazione.

Eleonora Orfanò

Eleonora Orfanò

Laureata nel 2016 presso l’Accademia di Belle Arti di Catania in Comunicazione e Valorizzazione del patrimonio artistico contemporaneo, partecipo parallelamente a corsi e workshop inerenti il settore artistico-culturale. Ad oggi frequento il corso di laurea magistrale in Storia dell’arte e beni culturali, presso l’Università degli Studi di Catania continuando a coltivare i miei svariati interessi.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli