Se capitate dalle parti di Forte dei Marmi, fate una sosta in via Carducci, vicino a piazza Marconi, aguzzate la vista e preparate i vostri cellulari perchè troverete un monumento dedicato ad Iron Man!
Durante l’inaugurazione della mostra antologica “Oltre verso”, Daniele Basso, tra le sue opere esposte, ha incluso un omaggio proprio al personaggio amato da molti nel mondo dei fumetti Marvel che, ricordiamo, è stato anche portato sul grande schermo nel 2008 da un carismatico Robert Downey Jr. dando il via all’apertura del MCU (Marvel Cinematic Universe) congedato con la “fine del viaggio” di Avengers: Endgame.
Tony Stark o Iron Man è stato amato da intere generazioni di bambini ed adulti, ma ci ha anche insegnato che quando si sceglie una strada aumentano le responsabilità e per il bene degli altri devi fare delle scelte e dei sacrifici, e lo ha insegnato attraverso i suoi film rendedoci partcipi di un viaggio emotivo che ha lasciato qualcosa in ognuno di noi.
Tornando all’opera, l’artista ricorda che “tutti noi combattiamo una battaglia e dobbiamo essere eroi”. Nella targa posta sulla base in marmo troviamo questa dedica: “Con il primo monumento dedicato ad Iron Man nell’anno della sua morte al cinema celebriamo Tony Stark come l’uomo che ha dedicato la fortuna della sua vita alla lotta per gli ideali in cui credeva, ricordandoci che siamo tutti protagonisti del nostro tempo, che il futuro dell’umanità dipende dalle nostre decisioni, che tutti noi dobbiamo essere eroi”.
La posa di Iron Man, quella tipica sulle ginocchia e con il braccio alzato, è stata realizzata sempre con la tecnica del metallo specchiato e frammentato.  È la prima opera italiana dedicata alla morte cinematografica del supereroe. Con Infinity War ed Endgame si è riaccesa la fiamma per cinecomic, e di certo non potevamo non rendere omaggio ad una icona di tali proporzioni!

Alessandro Rimaudo

Alessandro Rimaudo

33 anni, fin da bambino mi sono appassionato a cartoni, anime, giochi, videogiochi, film e serie TV e da allora questa passione non mi ha più abbandonato. Grazie alla gente che ho incontrato lungo il mio percorso e confrontandomi con loro, ho capito che questa cultura può essere alla portata di tutti e che la fantasia e la creatività possono davvero fare la differenza in ognuno di noi.

Visualizza tutti gli articoli

Articoli