Quali sono gli abbinamenti alimentari più opportuni per gli atleti? Che cosa è necessario mangiare per essere in forma? E, che cosa, invece, è opportuno evitare? Ma, soprattutto, quando leggere le etichette dei prodotti necessari per la nostra alimentazione può farci comprendere meglio se è opportuno inserire quel determinato cibo nella nostra dieta? Sono questi gli interrogativi a cui ha cercato di rispondere, sabato sera, la biologa nutrizionista Savia Colonna nel corso dell’incontro su “La nutrizione nello sport” promosso dall’Asd Top Dancing nei locali della sede a Giarratana. Un momento divulgativo, formativo e di confronto che ha coinvolto numerosi giovani atleti ma anche i loro genitori. All’iniziativa era presente anche il sindaco, Lino Giaquinta, che ha messo in rilievo la bontà dell’appuntamento, complimentandosi con la maestra Eliana Curiali della scuola Top Dancing per le sempre interessanti attività promosse a beneficio di una conoscenza più approfondita su determinate tematiche a supporto dell’intera comunità giarratanese. L’incontro di sabato si era aperto con l’intervento del medico specialista in igiene preventiva sanità pubblica e medico Fmsi per il Csen, Mario D’Asta, che, intervenuto telefonicamente, ha spiegato le pratiche igieniche sportive da porre sotto i riflettori in questo periodo caratterizzato dalla presenza dell’epidemia di coronavirus. L’appuntamento, sotto l’egida del Csen, ha visto la presenza del presidente provinciale Sergio Cassisi. “Iniziative di questo tipo – sottolinea Cassisi –ci consentono di approfondire specifici aspetti, in questo caso quello della corretta alimentazione, che possono aiutare ancora di più e meglio le varie pratiche dello sportivo. E’ stato un interessante momento di crescita e di confronto. Ringrazio tutti coloro che erano presenti e in particolare la maestra Curiali che è anche responsabile provinciale danza sportiva del nostro ente di promozione”. E la maestra Curiali prosegue sottolineando che “la dottoressa Savia Colonna ha esposto in maniera semplice e chiara le varie informazioni sull’alimentazione. Ringrazio tutti coloro che erano presenti e il service Eugenio Amato per il contributo prezioso e per avere reso tutto molto professionale”.

Articoli