In tempo di pandemia, le azioni di solidarietà nei confronti delle categorie deboli sono cresciute esponenzialmente. Anche i ciechi e gli ipovedenti hanno potuto usufruire, nonostante tutte le difficoltà del caso, di supporti specifici che hanno avuto a che vedere con il servizio civile universale e che hanno consentito ai giovani volontari in attività di prestare il proprio supporto agli associati dell’Uici di Ragusa in un contesto molto delicato. Ancor più in tempi di emergenza sanitaria. 

Ecco perché, perdurando l’attuale contesto critico, il bando 2020 del servizio civile universale è da leggere, per l’Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti onlus-aps di Ragusa, come una occasione utile per proseguire questo rapporto di intesa e collaborazione finalizzato a garantire un sostegno specifico agli associati. Sono sedici gli operatori suddivisi in tre progetti per i qualiè stata avviata la selezione. In particolare, 12 per il progetto “Officine di cittadinanza attiva e partecipazione sociale” (5 a Ragusa, 3 a Modica, 2 a Scicli e 2 a Comiso), 2 per il progetto “Sensibilizzazione, riduzione e gestione dei rischi legati alla diffusione delle patologie oculari” (entrambi a Ragusa), e 2 per “Lotta alla disparità di genere nell’istruzione e nella formazione dei disabili visivi a garanzia di un equo accesso” (1 a Ragusa e 1 a Modica). “I nostri progetti di servizio civile universale – spiega il presidente Uici Ragusa, Salvatore Albani – prevedono delle misure aggiuntive in favore degli operatori volontari partecipanti e, in particolare, una riserva di posti per i giovani con minori opportunità. I progetti avranno la durata di dodici mesi e una modalità d’impiego che prevede un monte ore annuo di 1.145 per un massimo di 25 ore di servizio settimanale. Possono presentare domanda per il bando i giovani tra i 18 e i 29 anni non compiuti presentando istanza, esclusivamente in modalità online, tramite Spid, accedendo al sito internet: www.domandaonline.serviziocivile.it entro e non oltre le ore 14 del 15 febbraio prossimo. Per avere tutte leinformazioni necessarie per partecipare al bando in uno dei progetti dell’Unione italiana ciechi e degli ipovedenti, e consultare la sintesi dei progetti, basta visitare il nostro sito internet nazionale www.uiciechi.it, sezione Servizio civile universale. Vi aspettiamo e siamo certi che, così come è stato per i volontari che già hanno avuto modo di collaborare con noi, il percorso assieme sarà molto proficuo oltre che di crescita”.

Articoli